I Teatrini - Decimopianeta

12 baci sulla bocca

Regia Mario Gelardi

12 baci sulla bocca è scritto dalla penna di Mario Gelardi, coautore insieme a Roberto Saviano dello spettacolo Gomorra. Anni '70, la soffocante provincia napoletana. In questo ambiente nasce l’incontro-scontro tra Emilio, lavapiatti dai modi e dal linguaggio diretto e Massimo, fratello “ripulito” del proprietario di un ristorante. Emilio è giovane, forte, ed è ricchione, l’unico termine usato a Napoli per identificare un omosessuale. L’omosessualità in Emilio si veste di una mascolinità aggressiva che riesce a scardinare l’omosessualità assopita malamente da Massimo. Quel rapporto così controverso rappresenta forse l’unico momento di vero sentimento nella loro vita, che dovrà scontrarsi con un ambiente feroce in cui non è permessa alcuna diversità. "Dopo il lavoro fatto con Gomorra, abbiamo voluto mettere a frutto la nostra esperienza in una storia di pura finzione. Una vicenda che parte dalla periferia della nostra terra, dove il tempo sembra essersi fermato, dove, al di la di una finto progressismo, ci sono ancora leggi sociali antiche. Un’atmosfera sudata, che ha l’eco della musica popolare degli anni settanta, che vive di squarci di luce, sul nero dei giorni e di quelle vite."

"Commuove il modo in cui la compagnia affronta il tema, troppe volte trattato in maniera esasperata. Gelardi e Miale di Mauro narrano semplicemente un amore impossibile, un rapporto così dolce da rivelarsi quasi adolescenziale […] Un ottimo trio di attori in sintonia tra loro, la cui resa scenica, caratterizzata da verità, semplicità di linguaggio e intensità emotiva, è tanto equilibrata da permettere ad ognuno di emergere da protagonista senza oscurare l’altro e restituendo armonia alla messinscena." Mariagiovanna Grifi, drammaturgia.it
 

con Francesco di Leva - Stefano Meglio - Andrea Vellotti
regiaGiuseppe Miale di Mauro