Liminalia - Laboratorio di cultura teatrale

Addio scuola. Il Blues della lezione dimenticata

Regia Silvia Bevilacqua - Francesco Torchia

E' uno spettacolo che nasce dalla nostra più che ventennale frequentazione della scuola superiore come singolari e bizzarri docenti extracurricolari di una materia anarchica e nello stesso tempo rigorosa: il teatro.
E' una riflessione a due voci frutto di questa esperienza e soprattutto dell'osservazione in un certo senso privilegiata perché distaccata della scuola del recente passato e del presente. Nello stesso tempo è la memoria della scuola di cui siamo stati studenti, la nostra infanzia che in qualche modo è stata anche l'infanzia della scuola pubblica.
E' anche, tra le righe, la traccia della sete di sapere che ci ha divorati come discepoli, del gusto e del fascino per il segreto della trasmissione carnale e spirituale della conoscenza che ci ha trascinato come maestri. L'ombra "sacra" dei nostri maestri di scuola e di teatro ci ha guidato in questo viaggio "profano" e un po' iconoclasta dentro la vita della scuola d'oggi, alla ricerca -tra disperazione e promesse, cinico disincanto e slancio ancora romantico, ironia e leggerezza - di ciò che manca: quella lezione dimenticata che bisognerebbe sempre ricordare e tenere a mente perchè è il cuore di ogni insegnamento, di ogni apprendimento.
ADDIO SCUOLA è nostalgia di un passato che forse non è mai stato e di un futuro che tarda a venire, e per questo più che recitata è cantata, con l'umore melanconico e insieme graffiante di un lungo blues, scritta in versi, ma con lingua abbastanza quotidiana, modulata per chorus, incarnata sulla scena per monologhi spezzati, intercalati da qualche dialogo, scanditi e accompagnati dal ritmo della musica blues.
 

con Silvia Bevilacqua - Francesco Torchia
regiaSilvia Bevilacqua - Francesco Torchia