Giallo Mare Minimal Teatro

ACCADUEO'

Regia Vania Pucci
L’acqua è un bene prezioso, è come l’oro, bisogna averne cura! Dell’acqua ti puoi fidare... apri il rubinetto e lei riempie il bicchiere...apri il rubinetto e lei riempie la vasca...sembra non finire mai...un mare d’acqua! Ma l’acqua è anche la nostra memoria...L’acqua conosce tutte le storie del mondo perché l’acqua è l’origine del mondo.
Lo spettacolo racconta otto piccole storie originali sull’acqua: la colomba che cerca di scappare dal diluvio universale… la balena che si ammala per avere ingoiato un sacchetto di plastica…. la goccia della sorgente imprigionata in una bottiglia…il deserto che sotto la sabbia nasconde il mare...l'iceberg che si scioglie...
In scena un'attrice e l’artista multimediale Giulia Rubenni che utilizza una particolare macchina scenografica: una video camera riprende un piano colmo di sabbia che le mani di Giulia scolpiscono, modellano, disegnano con straordinaria abilità. Le forme create, veri e propri quadri, diventano la scenografia dove l’attrice si muove e racconta.
con Vania Pucci
diVania Pucci
immagini eseguite dal vivoGiulia Rubenni
luci e allestimentoLucio Diana
tecnico audio e luciRoberto Bonfanti
contributo alla drammaturgiaRenzo Boldrini